Giovanni Piccoli

COL CAVALIER

“Il Col Cavalier rappresenta una partita vinta per il territorio, così come lo sono stati in un recente passato la Fenadora-Anzù e il ponte di Bribano. Ora però il Governo non ha più alibi e deve trovare il modo di sbloccare la liquidità promessa”.
A dirlo è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli, a margine della cerimonia di inaugurazione del traforo del Col Cavalier, la nuova circonvallazione di Belluno.
“Quella di oggi è una giornata oggettivamente importante in una provincia che continua a soffrire un pesante gap infrastrutturale. Pensiamo solo al tema delle interconnessioni e del collegamento a nord”, afferma Piccoli. “In questi cinque anni non sono mancati momenti difficili, ma la caparbietà di Veneto Strade è stata determinante nel portare a casa l’obiettivo”.
“E’ stata infatti Veneto Strade”, rimarca Piccoli, “a tradurre l’ipotesi in realtà anticipando l’intero importo dei lavori. Il Governo lo deve tenere ben a mente e per questo liquidare il prima possibile la somma dovuta. E’ una questione di responsabilità non più rinviabile”.
“In ultima battuta non si può non ringraziare le maestranze e tutti quelli che hanno consegnato l’opera in tempi ragionevoli ai bellunesi”, conclude Piccoli.