Giovanni Piccoli

ELETTRODOTTI: UNA LEGGE PER L’INTERRAMENTO DEI CAVI A TUTELA DEL PAESAGGIO

La proposta di una legge per l’interramento di nuovi elettrodotti – in presenza di particolari condizioni ambientali e paesaggistiche – potrebbe presto arrivare all’attenzione del Senato della Repubblica. A preannunciarlo è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli, che, nei giorni scorsi, ha fatto parte della delegazione del Parlamento italiano presente a Parigi per la Conferenza sul clima.

“Sul tema ‘caldo’ degli elettrodotti abbiamo avuto un incontro bilaterale con alcuni rappresentanti del Parlamento tedesco. In Germania il tema è all’ordine del giorno del Governo e ci sono diverse iniziative legislative che prevedono l’obbligatorietà dell’interramento in presenza di alcuni fattori”, spiega il senatore di Forza Italia. “Si tratta di adottare nuove buone pratiche armonizzate al resto dell’Europa: il mercato dell’energia ha ormai regole comuni, questo deve valere anche per le infrastrutture e il loro impatto sostenibile sui territori. Su questo ho iniziato un approfondimento con gli uffici legislativi, dichiarandomi fin da ora a disposizione per un confronto trasversale a favore del territorio”.

“Una nuova legge in materia – capace di fare chiarezza su un tema tanto delicato – eviterebbe anche possibili disparità di trattamento tra territori dello stesso Paese”, sottolinea ancora Piccoli riferendosi all’incontro che i tecnici di Terna e della Provincia autonoma di Bolzano hanno avuto ieri a Malles dove sono stati raccolti pareri e osservazioni sul progetto di interconnessione Venosta-Austria, totalmente in cavo interrato.

“Qualcuno dovrà dirci perché là è possibile – anzi è la stessa Terna a farsi parte diligente – mentre sul nostro versante tutto sembra insormontabile. Per questo studiare una legge che detti regole chiare e precise per l’intero territorio nazionale è un’ipotesi che ci deve vedere tutti al lavoro”, conclude Piccoli.