Giovanni Piccoli

EUROPEE 2019

Da un anno sono fuori dalla vita istituzionale, ma la politica continua a essere parte della mia vita. Non posso non guardare a quello che sta succedendo nel Bellunese, in Italia e in Europa con preoccupazione. Siamo economicamente fermi a livello nazionale, succubi di un Governo litigioso e in fase di stallo, mentre – localmente – non stiamo facendo quelle scelte coraggiose e strategiche di cui il nostro territorio, necessita, alle prese com’è con uno spopolamento drammatico.
Per questo, penso che sia necessario sostenere persone che in questo momento storico possano fare gli interessi del Bellunese in Europa. A questo profilo risponde pienamente Remo Sernagiotto, il solo che fino a oggi tra Bruxelles e Strasburgo abbia posto la questione delle infrastrutture utili per queste terre contribuendo operativamente alla stesura di Eusalp, la Strategia per la Regione Alpina, cioè una politica comunitaria dedicata alla montagna e non solo relegata alla politica di coesione territoriale.
Con Remo condivido un percorso che mi porta ad avvicinarmi a Fratelli d’Italia, forza politica che, grazie all’impulso di Giorgia Meloni, si sta aprendo a diverse anime del centrodestra che hanno a cuore la crescita economica e la salvaguardia dei valori dell’impresa e della famiglia.
Forza Italia ha smarrito la strada e il patto elettorale scellerato fatto con l’Svp in Veneto ne è una prova, una presa in giro dell’elettorato bellunese.
Questo territorio, in particolare, non può essere rappresentato in Europa da un parlamentare altoatesino, degna persona per carità, ma profondamente radicato in Alto Adige e alla minoranza tedesca.
Non è una questione etnica, lungi da me, ma operativa-amministrativa. Belluno e Bolzano, per quanto possano cooperare, sono strutturalmente diverse e hanno bisogno di risposte politiche diverse. L’Svp è cosa di Bolzano.
Fratelli d’Italia ha una visione politica chiara, a sostegno del mondo produttivo, della famiglia, della libertà di istruzione.
Remo Sernagiotto è persona seria, appassionata e preparata. E io faccio il tifo per lui.
Giovanni Piccoli