Giovanni Piccoli

MANCANZA DI DOCENTI IN VENETO

“L’allarme dell’Assessore Donazzan deve mobilitare tutti i parlamentari veneti, a cominciare da quelli della maggioranza: a rischio c’è l’educazione dei nostri giovani, ancora una volta penalizzati rispetto ai loro coetanei di altre Regioni”.

Per questo il senatore Giovanni Piccoli sta preparando una interpellanza urgente diretta al ministro Giannini. “A poche settimane dall’inizio delle lezioni il clima di incertezza che si respira negli Istituti scolastici veneti è di assoluta precarietà e riguarda innanzitutto l’educazione di sostegno. Mi chiedo: che scuola è una scuola che non tutela nemmeno i suoi alunni più deboli e svantaggiati?”.

“Nell’interpellanza”, prosegue Piccoli, “chiederò anche quali azioni il MIUR intenderà adottare per garantire l’operatività degli Uffici scolastici provinciali, a partire da quello di Belluno, dove la carenza di organico potrebbe determinare l’inoperatività dell’intero sistema scolastico provinciale”.

Piccoli denuncia poi di non aver ancora ricevuto risposta a una sua interrogazione della scorsa primavera – indirizzata sempre al MIUR – dove si evidenziava come le scuole paritarie fossero state escluse, in maniera del tutto discriminatoria, dal beneficio del credito d’imposta per le erogazioni liberali. “Un ulteriore danno per le scuole del Veneto, regione che da sempre vede un forte radicamento degli Istituti paritari, dall’infanzia alla formazione superiore”, la conclusione preoccupata di Piccoli.