Giovanni Piccoli

POLIZIA POSTALE A RISCHIO CHIUSURA

“L’appello lanciato in queste ore dal Sap deve essere sostenuto trasversalmente da tutte le forze politiche bellunesi. La polizia postale di Belluno non può e non deve essere smantellata o depotenziata”.

A dirlo è il senatore Giovanni Piccoli a seguito della lettera aperta scritta dal Sindacato Autonomo di Polizia al sindaco della città capoluogo Jacopo Massaro.

“In questi ultimi anni le condizioni di lavoro delle forze dell’ordine sono progressivamente peggiorate con grave danno alla sicurezza collettiva. Così non può andare avanti”.

“E’ ancora più paradossale che si metta mano alla Polizia Postale in un momento in cui i reati informatici stanno crescendo esponenzialmente e in tutti i settori, dalle truffe on line alla pedopornografia passando per la rete internazionale del terrorismo di matrice islamista, che abbiamo visto radicarsi anche nel Bellunese dal caso Mesinovic in poi”.

Per questo Piccoli preannuncia una interrogazione al Viminale: “Dobbiamo scongiurare questa chiusura. Anche per questo chiedo a tutti i rappresentanti bellunesi di firmare la mia richiesta e di presentarne un’altra analoga alla Camera”, conclude Piccoli.